Avvisiamo i visitatori che il nostro sito utilizza solo cookies tecnici.

JoomlaTemplates.me by iPage Reviews

EXI - ASSEMBLEA RETRIBUITA E VOTAZIONI IPOTESI DI ACCORDO

Categoria: News Ericsson EXI
Creato: Venerdì, 09 Marzo 2018 Pubblicato: Venerdì, 09 Marzo 2018
Scritto da RSU Roma Ericsson EXI

MERCOLEDÌ 14/03/2018
ORE 9:30 – 11:30 SALA MENSA
ASSEMBLEA RETRIBUITA
DIPENDENTI ERICSSON EXI

PRESENTAZIONE E VOTAZIONE DELL'IPOTESI DI ACCORDO SU RIDUZIONE COSTI, MOBILITÀ E SOLIDARIETÀ

All’assemblea parteciperanno le Strutture Sindacali Territoriali

EXI - INTESA RAGGIUNTA SU RIDUZIONE COSTI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

Categoria: News Ericsson EXI
Creato: Venerdì, 09 Marzo 2018 Pubblicato: Venerdì, 09 Marzo 2018
Scritto da RSU ROMA ERICSSON EXI

Di seguito il comunicato delle Segreterie Nazionali e gli accordi firmati con riserva che dovranno essere sottoposti al voto dei lavoratori.

 

Roma, 09 -03- 2018

COMUNICATO SINDACALE

Si è conclusa questa notte, la trattativa sulle procedure di licenziamento avviate da Ericsson Service il 10 gennaio scorso, nonché sulle disdette del CCNL e degli accordi aziendali.

La conclusione di questa trattativa ha portato l’Azienda a ritirare i licenziamenti,a mantenere il CCNL delle TLC, e a ricostruire un accordo aziendale di secondo livello che ripristina una serie di diritti e di normative conquistate nel passato e che Ericsson non voleva più riconoscere. Da parte nostra abbiamo deciso di accettare alcuni sacrifici,senza i quali non si poteva addivenire ad alcun accordo. Sacrifici duri, ma sopportabili, soprattutto se l’alternativa  è rappresentata da 113 licenziamenti e la cancellazione dei contratti, tutti, sostituiti da un regolamento aziendale. Nonostante questa consapevolezza, sempre presente nella delegazione sindacale, si può affermare che la determinazione, la competenza e la risolutezza di tutte le RSU, per niente timorose, hanno consentito questo risultato, che riteniamo a questo punto del percorso, assolutamente positivo.

L’ipotesi di accordo, sottoscritto da tutte le RSU presenti e da tutte le OO.SS.  territoriali e nazionali, adesso passa al giudizio dei lavoratori. Giudizio che sarà espresso nelle assemblee che si terranno su tutto il territorio nazionale dal 14 al 16 marzo. L’ipotesi di accordo non è emendabile, ed è un “unicum” (contratti applicati + licenziamenti)pertanto, nella settimana che va dal 19 al 24 marzo, quando saremo convocati in sede di procedura ministeriale per i licenziamenti, vogliamo andare dal Ministro con lo scioglimento positivo della riserva, in mancanza di ciò , si autorizza l’azienda a procedere unilateralmente, una condizione , inaccettabile per tutti.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL,UGL-TELECOMUNICAZIONI

 

Dal link seguente le intese raggiunte.    Ipotesi di accordo

 

RESOCONTO TRATTATIVA SINDACALE ERICSSON SERVICES ITALIA DEL 19/02/2018

Categoria: News Ericsson EXI
Creato: Martedì, 20 Febbraio 2018 Pubblicato: Martedì, 20 Febbraio 2018
Scritto da RSU ROMA ERICSSON EXI

Avanzamento trattativa  sulla procedura di mobilità e la riduzione dei costi in Ericsson Services Italia

La trattativa che si è svolta il giorno 19 febbraio presso Unindustria e che è stata aggiornata al 28 febbraio prossimo, ha subito la seguente evoluzione.

CCNL

Si conferma il mantenimento del CCNL delle Telecomunicazioni.

Mobilità e Solidarietà

La mobilità sarà volontaria e incentivata, verrà affiancata dal contratto di solidarietà che l’azienda ha proposto nella misura massima del 30%. Gli approfondimenti sui due argomenti verranno sviluppati nel prossimo incontro. Mobilità e solidarietà dureranno fino al 31/12/2018.

Contrattazione di secondo livello

L’azienda intende mantenere la disdetta di tutti gli accordi integrativi e si va dunque verso la definizione di un unico accordo integrativo.

Rimangono delle cose da affinare sulla parte riguardante la riduzione dei costi, per tanto è stata fatta una commissione tecnica (costituita da alcune RSU e dall’azienda) che si incontrerà nei prossimi giorni, per la parte che riguarda soprattutto la riduzione dell’orario settimanale di lavoro, la gestione della banca ore, il lavoro programmato e la reperibiltà.

Permessi annui retribuiti

Rimangono in vigore solo quelli previsti dal CCNL, ossia 104 ore (72 ROL e 32 ex festività). L’azzeramento delle ore eccedenti derivate dagli accordi disdetti non prevedono alcun indennizzo.

Si aggiungono 8 ore realizzate con la smonetizzazione della festività del 4 novembre più eventuali  festività coincidenti con il riposo settimanale.

Ferie annue

Rimangono in vigore solo quelle previste dal CCNL, 160 ore se l’anzianità aziendale non supera i dieci anni, altre 8 ore aggiuntive se l’anzianità è superiore. L’azzeramento delle ore eccedenti derivate dagli accordi disdetti non prevedono alcun indennizzo.

Orario di lavoro

L’orario di lavoro settimanale subirà una riduzione realizzata sfruttando 96 delle 104 ore dei permessi annui retribuiti.

Per chi opera in ambito FSO, la prima mezzora per raggiungere il sito di intervento, non viene considerata orario di lavoro. Questo punto è oggetto di discussione con la commissione tecnica.

Straordinario e lavoro aggiuntivo per i 6 e 7 livelli

Tutto quanto finisce in Banca Ore.

Fino al livello 5s, gli straordinari confluiranno in Banca ore e potranno essere usufruiti successivamente come permessi.  Le maggiorazione dello straordinario viene retribuita.

Il lavoro aggiuntivo per i livelli 6, 7 e Quadri, viene riconosciuto solo se svolto di domenica e nei giorni festivi.

Telelavoro

L’indennità prevista per il telelavoro sarà di € 30,00.

Reperibilità

Indennità     

La disponibilità all’intervento verrà retribuita per tutti gli inquadramenti professionali nel seguente modo:

Feriale

€ 24,00

Sabato, Domenica e Festivi

€ 60,00

Settimana tipo

€ 240,00

Intervento

L’intervento in reperibilità prevede un’indennità forfettaria modulata secondo lo schema seguente:

Durata Intervento

Forfettario da remoto

Forfettario sul sito

0 a 2 ore

20,00

30,00

2 a 4 ore

40,00

50,00

4 a 8 ore

60,00

70,00

Oltre 8 ore

80,00

90,00

 

Riposo compensativo

Interventi svolti dal lunedì al giovedì nella fascia oraria compresa tra le 00:00 e le ore 07:00 del mattino, riposo come riportato in tabella.

Durata intervento

Ore di riposo compensativo

Fascia oraria

0-1 ora

0

1-2 ore

2

00:00 – 7:00

2-4 ore

4

22:00 – 7:00

>4 ore

8

22:00 – 7:00

 Interventi svolti di domenica e nei giorni festivi

Durata intervento

Fascia 8:30 – 22:00

Ore di riposo compensativo

0-4 ore

4

> 4 ore

8

In caso di interventi multipli nel fine settimana nelle giornate di venerdì sabato e domenica, con almeno 2 ore lavorate in ognuno di questi giorni, se il totale degli interventi raggiunge le 8 ore scatta il riposo compensativo di 8 ore.

Lavoro programmato notturno

Sarà oggetto di discussione con la commissione tecnica.

Ticket Restaurant (TCK)

Il ticket restaurant di tipo elettronico ha un valore di € 7,00.

Trasferte

  • Trasferta senza pernottamento:
    • Primo pasto TCK, secondo pasto dopo le 21:00 TCK oppure € 20,00 a piè di lista.
  • Trasferta con pernottamento di un giorno:
    • Primo pasto TCK, secondo pasto TCK oppure € 20,00 a piè di lista, pernottamento € 75,00 a piè di lista
  • Trasferta con pernottamento maggiore di un giorno:
    • Primo pasto TCK, secondo pasto TCK o € 20,00 a piè di lista, pernottamento € 75,00 a piè di lista.
    • Come alternativa è previsto un forfettario di € 45,00 per il pernottamento e 2 TCK.

Per il pernottamento a piè di lista, laddove non sia possibile il pernottamento con € 75,00, l’azienda si farà carico di gestire la situazione ed eventualmente autorizzere l’importo superiore di spesa.

Assistenza sanitaria

        L’azienda è disponibile a mantenere sia l’assistenza sanitaria ASI (oggi assegnata a Unisalute), sia il fondo di solidarietà FISIO dei dipendenti ex Vodafone (da verificare la fattibilità), ma con una consistente riduzione della partecipazione aziendale che al momento è quantificata in € 300,00 annue per dipendente.

EXI. STATO DELLA TRATTATIVA E ASSEMBLEA RETRIBUITA

Categoria: News Ericsson EXI
Creato: Giovedì, 08 Febbraio 2018 Pubblicato: Giovedì, 08 Febbraio 2018
Scritto da RSU ROMA ERICSSON EXI

MERCOLEDÌ 14/02/2018
ASSEMBLEA RETRIBUITA
DIPENDENTI ERICSSON EXI
ORE 9:30 – SALA MENSA

Stato della trattativa sulla riduzione costi e sulla mobilità
All’assemblea parteciperanno le Strutture Sindacali Nazionali e Territoriali

Roma 08/02/2018

In data odierna, presso l’Unindustria, si è proseguito il confronto con l’azienda sulla riduzione costi e sulla procedura di mobilità che coinvolge 113 persone.

Siccome l’azienda ha condizionato una possibile mobilità volontaria alla riduzione dei costi aziendali, si è parlato per lo più di quest’ultimo argomento.

Il Sindacato sta facendo tutti gli sforzi per venire incontro alle esigenze di Ericsson ma ha condizionato la trattativa al mantenimento del CCNL e alle fuoriuscite volontarie.

Il punto della trattativa che riportiamo in maniera stringata, rappresenta l’ultima avanzamento aziendale alle nostre controproposte, che saranno meglio esposte durante il corso dell’assembla del 14 c.m.

L'incontro è stato aggiornato al pomeriggio del 19 febbraio, perché l'azienda deve fare delle verifiche rispetto a delle modifiche richieste dal sindacato.

Con l'occasione informiamo che l'incontro con il Mise di domani è stato spostato al 19 febbraio mattina.

 

L’azienda è disponibile a rimanere nel CCNL delle Telecomunicazioni a patto che si attui il seguente schema.

  • Permessi annui retribuiti e ferie.
    • L’azienda vuole mantenere solo le ferie e i permessi previsti nel CCNL, ossia 72 ore di ROL, 32 ore di ex festività soppresse e 20 giorni di ferie o 21, per chi ha più di dieci anni di anzianità. Tutto il resto viene azzerato senza indennizzo.
    • L’azienda intende gestire i permessi annui, le 104 ore (72 ROL + 32 ex festività) con riduzioni di orario giornaliere.
  • Orario di lavoro
    • Per chi opera in ambito FSO, la prima mezzora per raggiungere il sito di intervento, non viene considerata orario di lavoro.
  • Telelavoro
    • Riduzione dell’indennità a € 20,00.
  • Straordinario e lavoro aggiuntivo per i 6 e 7 livelli.
    • Franchigia di mezzora, ossia i primi trenta minuti non vengono riconosciuti.
    • Fino al livello 5s, gli straordinari e le relative maggiorazioni confluiranno in Banca ore e verranno usufruiti successivamente come permessi.
    • Il lavoro aggiuntivo per i livelli 6, 7 e Quadri, viene riconosciuto solo se svolto nei giorni di sabato domenica e festivi.
  • Reperibilità
    • Vengono mantenuti gli attuali importi di reperibilità
  • Intervento in reperibilità e in LPN
    • Sparisce il concetto di lavoro straordinario che viene sostituito con un gettone di intervento, differenziato a secondo della prestazione effettuata.
    • I riposi compensativi scattano se l’intervento viene eseguito nella fascia oraria 22:00 – 07:00.
    • È in discussione il riposo compensativo sugli interventi multipli.
    • L'azienda deve verificare meglio le modalità di applicazione del lavoro programmato notturno.
  • Assistenza sanitaria
    • L’azienda è disponibile a mantenere sia l’assistenza sanitaria ASI (oggi assegnata a Unisalute), sia il fondo di solidarietà FISIO dei dipendenti ex Vodafone, ma con una consistente riduzione della partecipazione aziendale.

 

RSU Roma Ericsson EXI

ASSEMBLEA RETRIBUITA PER ERICSSON TEI/EPI

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Lunedì, 29 Gennaio 2018 Pubblicato: Lunedì, 29 Gennaio 2018
Scritto da RSU Roma Ericsson TEI

MERCOLEDI 31 GENNAIO
ASSEMBLEA SINDACALE RETRIBUITA
LAVORATORI ERICSSONE TEI - EPI
ORE 9:30 - 11:30  SALA MENSA

All'ordine del giorno llo scoporo del ramo d'azienda "Industry & Society IT Business" che coinvolge i lavoratori di TEI ed EPI.

All'assemblea saranno presenti le Strutture Sindacali Territoriali delle telecomunicazioni e del commercio.

 

RSU Roma Ericsson TEI

 

 

Sottocategorie