Avvisiamo i visitatori che il nostro sito utilizza solo cookies tecnici.

JoomlaTemplates.me by iPage Reviews

INCONTRO CON RIGONI 22 NOVEMBRE 2017

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Giovedì, 23 Novembre 2017 Pubblicato: Giovedì, 23 Novembre 2017
Scritto da RSU ERICSSON ROMA

Il giorno mercoledì 22 novembre 2017 sì è tenuto un aggiornamento sul piano industriale e sugli esuberi.

Il totale degli esuberi è di 623 unità, di cui 574 in MELA e 49 in Hosted Funtions, relativamente alla sola Italia; finora 84 persone hanno aderito alle dimissioni incentivate. I numeri includono impiegati, quadri e dirigenti.

L'azienda ha illustrato le sue decisioni ad oggi, che si compone di tre azioni:

  • creazione di una nuova società (Ericsson Servizi Italia SpA) controllata al 100% da Ericsson, dove confluiranno le persone di FSO e Network Rollout, circa 500, al fine di essere più competitivi sul mercato. Di queste, 150 sono in esubero. Sarà operativa dal 1 gennaio 2018
  • 250-300 dipendenti di TEI ed EPI del reparto Digital Services saranno ceduti a una o più aziende per operare in attività non telco
  • i rimanenti 150-200 esuberi (TEI ed EPI) saranno da gestire in altro modo, ancora non definito

 

Da link seguente il comunicato delle Segreterie Nazionali Slc, Fistel e Uilcom.

http://www.inforsu-ericsson.it/rsucms/comunicati-sindacali-segreterie?download=93

RSU Ericsson Roma

 

INCONTRO CON LA REGIONE LAZIO SU ERICSSON E COMUNICATI STAMPA

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Venerdì, 10 Novembre 2017 Pubblicato: Venerdì, 10 Novembre 2017
Scritto da RSU Roma Ericsson Slc-Cgil

In data 09/11/2017 la delegazione sindacale di SLC CGIL, FisTel CISL, UilCom UIL e UGL Roma e Lazio è stata ricevuta, alla presenza del Presidente Simone Lupi, in audizione per la vicenda Ericsson presso la sede regionale del Lazio In Via della Pisana.
All’audizione, presso la Commissione regionale Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria erano presenti i rappresentanti territoriali delle OO.SS., i delegati ed i lavoratori oggetto dei recenti licenziamenti operati dall’azienda.

leggi tutto il comunicato....


 Riportiamo anche due comunicati stampa su Ericsson.

Omniroma-ERICSSON, VALERIANI (PD): "VICINANZA E SOSTEGNO AI LAVORATORI"
(OMNIROMA) Roma, 09 NOV - "Esprimo solidarietà ai lavoratori della Ericsson, che rischiano 600 nuove procedure di esubero malgrado una recente ristrutturazione aziendale e bilanci positivi registrati negli ultimi anni.
Questa mattina una delegazione dei dipendenti della multinazionale delle telecomunicazioni è stata audita in Commissione regionale Bilancio, dove insieme alle organizzazioni sindacali è stata evidenziata la difficile situazione aziendale". Lo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo del PD alla Regione Lazio.
"L'Amministrazione regionale è impegnata a promuovere tutte le iniziative e gli strumenti per scongiurare nuovi esuberi, avviando al tempo stesso anche percorsi di formazione e riqualificazione professionale per il personale interessato. Diventa fondamentale, però, coinvolgere tutte le istituzioni, le associazioni di categoria e le parti sociali - conclude Valeriani - per favorire la competitività di Roma e del Lazio nel settore delle telecomunicazioni, rafforzando il tessuto economico e sociale delterritorio capitolino e regionale". red 091426 NOV 17

 Omniroma-ERICSSON, ZINGARETTI: NO A LAVORO USA E GETTA, SCONGIURARE LICENZIAMENTI
(OMNIROMA) Roma, 09 NOV - "Dalla Commissione Bilancio presieduta dal Consigliere Lupi arriva una chiara indicazione all'unanimità affinché si scongiurino i licenziamenti dei lavoratori Ericsson. Non dobbiamo abbassare la guardia, ma individuare soluzioni alternative, unendoci così alla strada già invocata dal Governo Gentiloni, per evitare che centinaia di lavoratori e le loro famiglie restino senza un sostegno economico. La Regione Lazio, anche in questa caso, è pronta a fare la propria parte, perché nessuno di questi lavoratori deve essere lasciato solo e per evitare che questo ulteriore taglio del personale abbia un impatto drammatico sul nostro territorio. Basta con il lavoro 'usa e getta', la dignità del lavoratore non va mai calpestata". Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. red

L'ANPAL SI IMPEGNA NELLA GESTIONE DEI LAVORATORI ERICSSON LICENZIATI

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Mercoledì, 01 Novembre 2017 Pubblicato: Giovedì, 02 Novembre 2017
Scritto da RSU Ericsson Roma Slc-Cgil

Martedì 31 ottobre si è svolto l'incontro presso l'Anpal per i lavoratori licenziati da Ericsson tra luglio e settembre.

L'incontro al quale hanno partecipato le Segreterie Sindacali Territoriali sembra dare speranze, dato che l'Anpal intende impegnarsi nel ricollocare i lavoratori Ericsson licenziati.

Per questo motivo L'Anpal ha chiesto alla delegazione sindacale di essere il tramite per farle recapitare, a stretto giro, i curriculum del personale licenziato.

Le persone che intendono avvalersi di questo servizio, possono mandare il loro curriculum alla propria Sruttura Sindacale Territoriale di riferimento.

Per mandare il curriculum alla Slc-Cgil di Roma scrivete al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

RSU Ericsson Roma Slc-Cgil

PRIMO CONTATTO CON L'ANPAL PER I LAVORATORI LICENZATI DA ERICSSON

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Giovedì, 19 Ottobre 2017 Pubblicato: Giovedì, 19 Ottobre 2017
Scritto da RSU Roma Ericsson Slc-Cgil

Durante lo sciopero del 5 ottobre scorso sotto il Ministero dello Sviluppo Economico e vicino al Ministero del Lavoro, una delegazione sindacale formata dalle Strutture Nazionali e Territoriali Slc, Fiste, Uilcom, Ugl, e dalle RSU Ericsson, sono state ricevute da entrambe i ministeri.

I rappresentati del Ministero del Lavoro in quell'occasione hanno suggerito alla delegazione sindacale, per i lavoratori licenziati dalla nostra azienda, un percorso con l'ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro).

L’Anpal coordina la Rete nazionale formata dalle strutture regionali per le politiche attive del lavoro, dall’Inps, dall’Inail, dalle agenzie per il lavoro e dagli altri soggetti autorizzati all’attività di intermediazione, dagli enti di formazione, da Italia Lavoro, dall’Isfol e dal sistema delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, dalle università e dagli altri istituti di scuola secondaria di secondo grado.
L'Agenzia ha personalità giuridica di diritto pubblico ed è sottoposta alla vigilanza del Ministro del lavoro e delle politiche sociali.

Il Sindacato sta concretizzando un primo contatto con detta agenzia e chiede dunque ai lavoratori licenziati e interessati a questo percorso, di fornire alle strutture sindacali territoriali il loro recapito telefonico con l'indirizzo email.

Le persone licenziate che fanno riferimento al Territorio di Roma e Lazio, potranno lasciare i loro recapiti alla Struttura Territoriale Slc Cgil di Roma e Lazio scrivendo al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

SCIOPERO DEGLI STRAORDINARI E REPERIBILITA'

Categoria: News Ericsson TEI
Creato: Lunedì, 16 Ottobre 2017 Pubblicato: Lunedì, 16 Ottobre 2017
Scritto da RSU ROMA ERICSSON

A partire da domani 17 ottobre e fino al 16 Novembre 2017 è indetto lo sciopero degli straordinari e della reperibilità.
Lo sciopero di dette prestazioni è il seguito delle iniziative di lotta a contrasto dei licenziamenti Ericsson effettuati tra luglio e settembre ed è anche una risposta alla dichiarazione aziendale di ulteriori 600 esuberi.

Il normale orario di lavoro è dalla 8:00 alle 17:00 (elasticità in entrata fino alle ore 9:00), pertanto tutte le prestazioni richieste al di fuori di detto orario dovranno essere effettuate con cambio turno. L'azienda deve comunicare il cambio turno con almeno 48 ore di preavviso. Tra la fine di un turno e l'inizio di quello successivo devono passare 11 ore di riposo.
Per chi è chiamato a svolgere l'attività programmata notturna, il riposo compensativo equivalente conta come orario di lavoro.

Per la reperibilità, il dipendente deve ricevere formale ordine di servizio per essere obbligato a svolgere la prestazione.

 Dai link sottostanti tre comunicati, due delle Segreterie Nazionali e uno delle Segreterie Territoriali

Sottocategorie